Se mi sorpassi non vale. Non cantava così Julio Iglesias?

Piccoli innamoramenti che durano il tempo di un’immissione da destra

Lui la vede, le concede un’ingiustificata precedenza convinto di poterle guardare le terga invece della targa, la sorpassa e si affianca, le sorride.

Lei lo vede: rallenta, “ma che cazzo vuole questo? Non lo sa che sono in premestruo?”, gli sorride, si porta i capelli dietro l’orecchio, lo sfancula al bivio per la Milano-Venezia quando lei prende la corsia Telepass e lui si ferma con le monetine alla cassa automatica.

Continue Reading

Anche Audrey odia l’edera finta

Ad esempio la sera prima di andare a letto controllo che le ante scorrevoli dell’armadio siano ben chiuse, non so perché ma provo un fastidio tremendo nel guardarle aperte mentre sono sdraiata a letto. Forse perché ci tengo che i miei scheletri non se ne vadano in giro per casa, voglio che stiano proprio lì, di fianco a quel tubino nero che ha ancora il cartellino attaccato per ricordarmi che di Audrey ho solo il bisogno di dormire alla mattina.

Continue Reading

Diario di una settimana di dieta

Il fisico inizia ad abituarsi a mangiare meno ma le mascelle non tanto, loro ruminerebbero in continuazione. Pranzo con un riso in bianco con tonno, un frutto a metà pomeriggio e la giornata scivola via con la lettura di una articolo sull’allenamento degli angeli di Victoria’s Secret, il paragone è inevitabile ma il mio più che un #TrainingLikeAnAngel somiglia più ad un #EatingLikeADanger. Dettagli.

Passo la serata in preda ad attacchi isterici da ipoglicemia, nevrosi placabili solo con una carta di credito col plafond di Briatore, quindi camomilla e a letto.

Continue Reading

Oh mia bella mora no non ti incazzare

Un bisogno di cambiamento che ritorna ciclicamente e del quale dovrei percepire il messaggio subliminale, per ricordarmi che ogni volta che ho avvertito quel prurito alle mani e mi sono grattata poi mi sono presa a schiaffi.

Un po’ come la frangia, che torna a tartassare i miei pensieri ogni autunno e non mi abbandona finché non decido di prendere in mano le forbici. Felice come una bambina con la pancia piena di caramelle ma alla quale sta per venire il mal di denti. Sì perché succede proprio questo, dopo tre giorni durante i quali mi sveglio con il ciuffo di Malgioglio e perdo mezz’ora a stirare il roseto che ho sulla fronte mi girano le doppie punte e mi pento.

Continue Reading

Scusate la barba!

Sì perché le Donne, stufe dei sempre più frequenti appuntamenti del compagno dall’estetista, hanno urlato a gran voce di volere il ritorno dell’uomo virile e maschio.

Cosa c’è di più virile della barba? Un uomo con la barba

E da allora non c’è viso che presenti lacuna tricologica alcuna. Barbe folte, lunghe, curate, col baffo all’insù perché se la Donna chiama, il testosterone risponde.

Continue Reading

Donna brugola Ikea addicted

donna brugola ikea

Come tutte le Donne, o quasi, sono ahimè soggetta all’infatuazione da Ikea. Sì, quella cosa lì che scatta quando dalla tangenziale intravedi il capannone blu con il logo giallo, parte […]

Continue Reading
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: