Febbraio: la Playlist da aprire in caso di emergenza

playlist febbraio

Qualunque sia il piede che ha toccato per primo terra stamattina è di certo quello sbagliato.
Anche se la domenica è stata piacevole, e la notte riposante, è lunedì perdiana!
Per giunta il primo lunedì di febbraio!
Fuori è buio e fa quel freddo che sembra prenderti a rasoiate il corpo; siamo tutti d’accordo: preferiremmo correre a piedi nudi contro ogni spigolo di casa, rompendoci tutte le dita dei piedi, al posto di sentire quella sveglia infame darci il buongiorno.
Il volume sempre più alto, il suono ogni volta più molesto. Ancora un paio di posponi e parte il deja-vu in sala hardcore al Number One. In un attimo la camera è piena di gabber che pogano con la nuca rasata.

Cosa c’è di più violento del prendere l’angolino del piumone, scostarlo e scaraventarsi fuori dal letto, la mattina presto del primo lunedì di febbraio?

Anche la sagoma impressa sul materasso pare farsi gioco di noi mentre, davanti al lavandino del bagno, prendiamo letteralmente il coraggio a due mani, e ci laviamo la faccia. Al via con la solita beauty routine composta da acqua fredda e movimenti circolari, che sembrano più degli schiaffi. Bestemmie, nei dialetti più folkloristici, come risposta alle grandi domande della vita che non ne hanno ancora trovata una.
Una manata di crema, tre grumi di mascara e no, niente correttore per le occhiaie. Non si coprono mai, tanto vale godersi il trend del momento.
La colazione somiglia a quella di Fantozzi: caffellatte con pettinata incorporata, spazzolata dentifricio mentolato su sapore caffè.
E via: fuori di casa.

Alla radio Paolo Fox riconferma il nostro presentimento: sarà una settimana in salita. Come al solito andrà meglio la prossima (o quella dopo ancora). Questione di decade, di congiunzioni astrali.
L’aria non si è ancora scaldata, l’abitacolo è freddo.

Tocca trovare la playlist giusta per decidersi a scendere e raschiare via il ghiaccio dal parabrezza.

Ecco qui la playlist del primo lunedì di febbraio!
Una selezione anti-sfiga, che fa il verso a Saturno, perfetta per uscire dal parcheggio sgommando, con la nostra Maserati travestita da Panda.
Volume regolato al massimo verso la prima giornata della nostra settimana.

La raccolta delle mie preferite, quelle che mi caricano quando mi sveglio con la stessa verve di Masini.

Due ore e trenta minuti di energia che promettono di farvi trovare la carica per affrontare: il traffico dell’ora di punta, il collega cagacazzi, il pranzo detox del primo giorno di dieta e la consegna anticipata. Parcheggio in testacoda e ritornelli cantati a squarciagola sono garantiti.
E Paolo Fox mutissimo.

Fatemi sapere qual è la vostra preferita o se devo assolutamente aggiungerene qualcuna.
Buon ascolto e buona settimana.

https://open.spotify.com/playlist/5QfkYDhsQ9ggIMhe8GJYdH?si=n1vtQtE_RA6167mIkaYNPQ

2 comments

Cosa ne pensi?

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: