Piacere sono una gemelli

Sì ma cosa significa essere una Gemelli?

Significa non stare mai fermi, e quando le gambe sono immobili la testa scorrazza sempre qua e là. Vuol dire camminare col naso all’insù per inventare la storia di una nuvola nel cielo e inciampare. Sempre. È cadere su sogni ogni giorno diversi. Seguirli con le tasche piene di entusiasmo per quel tempo che basta a sedare la sete di conoscenza.

È trovare ispirazione nei dettagli, è amare il bello delle cose. Siano i colori di un fiore o l’odore di un panino appena sfornato. È progettare con creatività, è vivere con il sorriso e praticare l’ironia come metodo di sopravvivenza agli imprevisti del quotidiano.

Essere una gemelli è volubilità di intenti e interessi, intesa come stimolo per sedare una gran sete di conoscenza ed esperienza. È stupore improvviso, come quello sul viso di chi, mentre dopocena lava i piatti, vede quelle piccole bolle di sapone uscire dal contenitore del detersivo.

È avere bisogno di abbracci ma mai troppo stretti, mai togliere il respiro ad una gemelli. Significa essere allergiche ai limiti e ai per sempre ma solo quando vengono imposti. Carisma e spontaneità perché chi se ne importa poi del giudizio degli altri ma anche timidezza perché sempre di giudizio si tratta.

Essere una gemelli vuol dire guardare questo mondo da molteplici punti di vista e che importa se oggi è nero pesto e solo ieri era bianco assoluto. Le logiche stanno strette, le parentesi non fanno per noi. Della matematica la gemelli ha una brutta opinione e cucina dosando gli ingredienti della sua vita a occhio. A volte q.b. altre c’è troppo pepe.

Essere una gemelli significa non leggere mai libretti delle istruzioni perché equivale ad una perdita di tempo. La vera soddisfazione sta nel vedere vincere l’intuito.

Essere una gemelli è cambiare continuamente per restare fedele a se stessa.